Tesi header image

Museo del Parco di Portofino

Il Museo del Parco nasce nel 1987, dal sogno del suo curatore, Daniele Crippa, di sposare il fascino della scultura contemporanea con uno del più bei giardini del mondo, di fronte al mare, a Portofino. Le opere sono state allestite all’interno del giardino storico del Castello Brown del Barone von Mumm, sul promontorio, a picco sul mare, di Portofino. Si accede al parco, composto da 3 terrazze in pietra che si affacciano sul molo, attraverso un piccolo cancello in ferro battuto.
Il fascino e la particolarità dello spazio espositivo sono esaltati dalla presenza di numerose specie arboree tipiche della flora mediterranea: palme, pini marittimi, cipressi, carrubi, ulivi, magnolie, camelie, lavanda, rosmarino, timo…
Artisti di fama internazionale come Beuys, Rotella, Pomodoro, Fontana, Cucchi, Arman, Spagnulo, Atchugarry, Conti, Guttuso, Poirier, Votier, Spoerri, Lucio Fontana, Fortunato Depero, esaltano questa preziosa raccolta che muta continuamente per l’introduzione di nuove sculture.
Dal 2004 il museo collabora con la Fundaciòn Argentina- Museo del Parque, organizzando corsi di formazione, insieme all’Unicef di Genova, a sostegno dei giovani argentini.

OSSERVAZIONI PERSONALI

Il Parco di Portofino è un luogo incantevole ed ospita oltre 100 opere, per la maggior parte ambientate nel contesto e non esclusivamente create per esso. La visita completa richiede non meno di 3 ore. La prima impressione, varcato il cancello d’ingresso, è di grande “affollamento” per la sovrabbondanza di opere per questo particolare spazio, ma la qualità delle sculture esposte, sottolineata dalle indicazioni del personale addetto, è subito evidente e rende indimenticabile la visita.
A volte si è sospesi tra cielo e mare in un’identità ideale con le opere stesse. Le sculture sono così ben in armonia con la vegetazione che, al termine della visita, si ha l’impressione che ci sia sfuggito qualche dettaglio. Probabilmente è il richiamo per ritornare almeno una seconda volta e godere sicuramente di nuove scoperte. Le sculture in alcune occasioni sono richieste e generosamente prestate per esposizioni temporanee.
La stagione migliore per la visita è il periodo primaverile, dove si può godere,oltre che di un clima eccezionalmente profumato e mite, anche di un impagabile silenzio, introvabile nel pieno della stagione turistica estiva.

Categories Parchi, Parco di Sculture | Tags: | Posted on gennaio 14, 2011

close window

Service Times & Directions

Weekend Masses in English

Saturday Morning: 8:00 am

Saturday Vigil: 4:30 pm

Sunday: 7:30 am, 9:00 am, 10:45 am,
12:30 pm, 5:30 pm

Weekend Masses In Español

Saturday Vigil: 6:15pm

Sunday: 9:00am, 7:15pm

Weekday Morning Masses

Monday, Tuesday, Thursday & Friday: 8:30 am

map
6654 Main Street
Wonderland, AK 45202
(513) 555-7856