Tesi header image

Museo all’Aperto di Ozieri

Il museo all’aperto di Arte Contemporanea di Ozieri, nasce dall’incontro tra cultura locale e interesse verso il nuovo, fattori che hanno permesso al paese di uscire dalla quotidianità, accogliendo nuovi stimoli culturali.
Il progetto di un Museo d’arte contemporanea all’aperto, proposto dal Prof. Enzo Orti nel 1995, fu fortemente sostenuto dal Consiglio Comunale, che pensò di considerare l’iniziativa sia come nuovo stimolo intellettuale, che lavorativo, dando la possibilità agli artigiani locali di collaborare a stretto contatto con artisti,di fama internazionale, nella progettazione e realizzazione delle opere. Su Idea del Prof. Roberto Lambarelli (fondatore nel 1993 della rivista “Arte e Critica”), venne costituito il primo nucleo del museo di arte contemporanea all’aperto, al fine di arricchire il patrimonio artistico di Ozieri e di tutta l’isola . I venti artisti invitati, accolsero con entusiasmo la proposta del Comune di Ozieri, attirati da una terra così ricca di antiche tradizioni, rispondendo ad un richiamo di una terra forte carica di umori primordiali, così vicini alla sensibilità contemporanea . I materiali autoctoni, messi a disposizione, la Pietra (trachite di Ozieri) e il ferro furono il comune denominatore per la creazione delle sculture.
Ciascun artista, prima di tutto, prese contatto con il territorio, allo scopo di trovare sia l’ispirazione progettuale dell’opera d’arte, che la sua collocazione. Alcuni scelsero di installare la proprio scultura in una grotta, o sulla facciata di un edificio, o salendo una scalinata; altri preferirono la centralità di un luogo, come una strada, un giardino, o una piazza. Artisti ricercarono un dialogo più serrato con la natura e con il panorama della città alle spalle, mentre altri lavoravano con i segni forti della città ,rappresentati dalle mura cittadine, aggrappandoci le proprie opere .
Il parco-museo di scultura all’aperto di Ozieri venne ufficialmente inaugurato il 30 Settembre 1995, con l’occasione di una mostra omaggio allo scultore Lorenzo Guerrini (1994- 2002), artista milanese, uno dei caposaldi della scultura italiana. Con la sue opere, Guerrini, è riuscito a liberare l’anima possente ed arcaica, imprigionata nella pietra, un’anima simile a quella sarda . Quest’affinità ha permesso una relazione diretta con il progetto “La pietra e il ferro” e la terra ospite, appunto, la Sardegna. Inoltre l’idea di dedicare una mostra temporanea ad un grande scultore e il coinvolgimento da parte di numerosi artisti internazionali, permise all’Amministrazione di Ozieri, di mantenere il progetto ancorato, con solide basi, ad una idea di scultura più tradizionale. La mostra funzionò, dunque, come punto di partenza per la visita delle opere permanenti, installate nella città.
La scelta di questi interventi di carattere permanente, e non un’esposizione temporanea effimera della opere, ha permesso, agli artisti, un esperienza diretta sia a livello territoriale che un confronto con un pubblico che non frequenta musei e gallerie private. Un pubblico che osservando le opere nella città, può dunque sviluppare sia un nuovo interesse estetico ,che un senso critico e inoltre può entrare in contatto, in parte, con le problematiche artistiche che lo circondano.

Categories Museo all'Aperto, Parchi | Tags: | Posted on febbraio 9, 2011

close window

Service Times & Directions

Weekend Masses in English

Saturday Morning: 8:00 am

Saturday Vigil: 4:30 pm

Sunday: 7:30 am, 9:00 am, 10:45 am,
12:30 pm, 5:30 pm

Weekend Masses In Español

Saturday Vigil: 6:15pm

Sunday: 9:00am, 7:15pm

Weekday Morning Masses

Monday, Tuesday, Thursday & Friday: 8:30 am

map
6654 Main Street
Wonderland, AK 45202
(513) 555-7856